Circolo ACLI "Il Carmetto"

Il circolo ACLI “Il Carmetto” nasce ufficialmente nel 1998, ma esiste dal 1991. I soci fondatori e promotori furono inizialmente dieci, mentre a tutt’oggi si contano almeno un cinquantina di famiglie.

Nel corso degli anni il circolo è cresciuto sia per numero di componenti che per il numero di attività. Lo scopo principale è quello di sviluppare progetti e manifestazioni che coinvolgano l’intera comunità.

La sede sociale è situata nella vecchia canonica del paese che nel corso del tempo ha cambiato volto; fondamentale è stata la costruzione a pian terreno del locale bar, gestito da Anna.

Al piano superiore si trova un salone per le cene estive, un tavolo da biliardo e uno da calcetto per i ragazzi, ma anche per gli adulti che trascorrono in armonia le fresche serate Vegnine.

Il circolo è auto-finanziato dai soci attraverso la sottoscrizione della tessera sociale, ma fondamentale è la dedizione di tutti per la buona riuscita di tutte le attività che si svolgono principalmente in estate, ma che vedono anche durante tutto il resto dell’anno una paziente organizzazione di feste come Halloween e Capodanno.

La mente creativa del gruppo è, senza ombra di dubbio, Clara, che con la sua fantasia e abilità ha reso il locale gradevole con decorazioni e murales molto vivaci, è inoltre la creatrice del simbolo ufficiale di Vegni, il nostro asinello, la parte più “buona” (la preparazione delle cene) è invece di Silvana, Barbara, Ambra, Gino, Clara, che si dedicano a produrre piatti degni dei migliori ristoranti. Ci sono poi Sergio, Pierluigi e Cristina che (insieme ovviamente a tutti gli altri) si occupano del servizio e della parte tecnica.

Il più giovane, ma di estrema importanza è Daniele che è l’addetto all’organizzazione dei giochi estivi.
Questi sono solo alcuni nomi, ma bisogna ringraziare molti altri come Nello e Matteo che collaborano e si prodigano per tutti.

2005, un particolare ringraziamento va ad Alfredo, Livio, Nunzio, Romano, Lorenzo e tutti coloro che hanno collaborato alla costruzione del muro sotto la strada che porta a cimitero.